Archivi categoria: Senza Categoria

160 anni di Stevenson!

Standard

Che io leggevo solo i Dylan Dog dei miei cugini più grandi. Poi a 7 anni un regalo da parte di mia madre,L’ Isola Del Tesoro.Mi ha aperto un mondo.Il romanzo della mia infanzia,da qual momento non mi sono più fermata.
Grazie Mamma,grazie Stevenson e auguri!

Tratto da una delle mille rivisitazioni del romanzo,forse nemmeno la migliore ma a me piace un sacco questo cyborg pirata di un Long John Silver

 

 

Annunci

Forse ce lo meritiamo

Standard

All’indomani delle elezioni regionali ancora una volta e dico pure con stupore,mio se non altro,il centro destra si riconferma e ne esce addirittura rafforzato.

Bossi e e la lega nord scatenati.
Quel nano sputa stronzate,ultima quella del cancro da sconfiggere in 3 anni(!!!!!!!)
Tutti quanti a comiacersi e autocelebrarsi nei vari talk.
Forse ce li meritiamo tutti,perchè in fondo l’italia è come loro a quanto pare.
Il dato più preoccupante però per una democrazia è quello degli atenuti,secondo me le hanno vinte loro le elezioi…..
Ecco,credo sia giusto così,ce li meritiamo.
Incrociamo le dita,che dobbiamo sconfiggere il cancro qua!

Le cose semplici

Standard

Le stagioni passano e le feste anche.I compleanni,il cattivo umore,l’adolescenza,certe volte passa pure la volontà…..

E’ un luogo comune,non ci fai caso ma poi ti ci ritrovi a pensare.
Una buona compagnia,un bel viso,il sorriso di un amica,un gesto che ti ha fatto battere il cuore,scartare un cioccolatino.

Le cose semplici restano sempre.

A volte ritornano.Io.

Standard

Il viaggio sembra essere finito.Perchè è finito tutto.

Ad ogni modo sembro essere tornata.Forse.Si spera.
Ripensando all’attualità dei giorni scorsi mi son resa conto d’aver perso davvero delle belle occasioni di chiacchierare.
Mi ricordo in modo confuso come ho trascorso i miei giorni.No anzi.Ricordo.

Ricordo che sono entrata a far parte di un’associazione,che mi sto dilettando con lo pseudo giornalismo scrivendo articoli,intervistanto persone.Semplici,comuni.Ricordo che l’adrenalina e il panico da esami hanno cominciato a scorrermi dentro a partire dal primo giugno.Ricordo che il 2 giugno ero disperata perchè rai uno trasmetteva una vaccata in tv invece di farmi guardare la Signora In Giallo,poi però le stronzate son finite lasciando il palcoscenico a Jessica Fletcher,applausi.Ricordo diaver ripreso col lavoro.Il lavoro fa male.E la mia capo è una stronza.E pure ruffiana.

Ricordo d’essermi fatta un regalo.Bello.Questi cosi se li comprano i bambini di 10 anni e tu,fa mia madre.Eh son bambini che ne capiscono,faccio io.Ricordo d’essermi incazzata.TANTO.EEH!!!Queste parole non stanno bene in bocca a una signorina,mi dicono.Ricordo d’aver rimandato affanculo.
Ricordo d’aver pensato che Philip Dick sia in realtà un profeta.E che in fin dei conti Blade Runner non mi piace.

Chissà se tutti quelli con cui ho avuto a che fare si ricordano di me…..