Archivio mensile:marzo 2009

Non lo so immaginare

Standard

Lavori,esci,chiacchieri,sei felice,sei arrabbiata,ridi.Vivi.
La solita routine insomma.Sempre la stessa.Secondo quel famoso e vecchio detto potremmo recitare : che barba che noia!
Allora sembra che il tempo scorra lentamente.Allora sembra che oggi si è uguale a ieri.Anche quel mal di pancia.Sempre il solito mal di pancia,anche lui fa parte oramai della routine.Viene oggi poi va via,ma poi ritorna.Anche se inaspettato.Come il mal di testa,ti scoppia e basta,non bussa al tuo citofono per avvisarti che sta venendo su.Stavolta accade che il dolore è più forte del normale.Stavolta la situazione precipita e c’è bisogno di un ricovero.

La diagnosi dopo pochi giorni è lapidaria.E’ all’ultimo stadio.

Allora sembra che il tempo non scorra più così lentamente.Che tu non sei uguale a ieri.Che nel corso della tua routine un essere malvagio ha preso il controllo del tuo corpo a tua insaputa.
Tu stanca e distrutta decidi di imbracciare le armi.Lui sembra crescere minaccioso.Te l’ha portata via la routine.Ma tu lo combatterai.Sul luogo della battaglia non c’è la luce e la pioggia non smette di cadere.

Cosa sei adesso,che sapore hanno le tue lacrime,quale il vortice dei tuoi sentimenti?Dov’è andato il tuo mondo?

Io non lo so immaginare.

Annunci

Istat, l’uso del computer a scuola riduce il divario sociale

Standard

Gli studenti con genitori laureati hanno un accesso maggiore
a Internet rispetto ai coetanei con genitori dai titoli di studio bassi

Istat, l’uso del computer a scuola riduce il divario sociale

Il laboratorio scolastico avvantaggia chi non dispone di strumenti adeguati
Ma la riforma ha operato dall’anno prossimo tagli consistenti nei finanziamenti
di ROSARIA AMATO

(14:18 27/02/2009)